Sport

Tour de France 2019, sesta tappa Mulhouse-La Planche des Belles Filles: primo arrivo in salita durissimo dove nel 2017 vinse Fabio Aru

Giovedì 11 luglio 2019, prima giornata importante per il Tour de France 2019, che scatterà cinque giorni prima da Bruxelles (Belgio). Va in scena la sesta tappa: partenza da Mulhouse, arrivo in vetta, il primo della Grande Boucle, a La Planche des Belles Filles: 160,5 chilometri davvero molto duri per la frazione di montagna sui Vosgi.

Percorso

Dopo 20 chilometri si inizia già a salire. Primo GPM di giornata è il Le Markstein, di 10,8 chilometri al 5,4%. In cima non c’è la discesa, si sale ancora, per raggiungere Grand Ballon: un altro chilometro con pendenze al 10%. Discesa e si risale verso Col du Hundsruck: seconda categoria, 5,3 km al 6,9%. Un attimo di tregua prima di approcciare Ballon d’Alsace: salita molto lunga ed impegnativa, di 11 chilometri al 5,8%. Il gran finale: ancora due salite che fanno da antipasto a quella conclusiva, sono Col des Croix e Col des Chevreres (uno strappo di 3,5 chilometri durissimo). Poi La Planche des Belles Filles: 7 chilometri all’8,7%, una salita vista già tre volte alla Grande Boucle e che ha esaltato gli italiani (nel 2014 vinse Vincenzo Nibali, nel 2017 invece Fabio Aru).

Altimetria




(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({});




(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({});

gianluca.bruno@oasport.it

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter


Source: Oasport Tour de France 2019, sesta tappa Mulhouse-La Planche des Belles Filles: primo arrivo in salita durissimo dove nel 2017 vinse Fabio Aru