Tecnologia

Per uno studio è Mercurio, e non Venere, il pianeta più vicino alla Terra

mercurio
(Foto: NASA/Johns Hopkins University Applied Physics Laboratory/Carnegie Institution of Washington

Qual è il pianeta più vicino alla Terra? Per coloro che si ricordano il Sistema solare sui libri di scuola la risposta potrebbe sembrare semplice: Venere. Ma non è affatto scontata. Secondo uno studio di tre ricercatori della Nasa, del Los Alamos National Laboratory e dello Us Army’s Engineer Research Development Center, che hanno appena presentato i loro risultati sulla rivista Physics Today, la risposta corretta sarebbe Mercurio.

Secondo i ricercatori i metodi finora utilizzati per calcolare quale pianeta è “il più vicino” a noi semplificano eccessivamente la questione. Ma non solo: come scrivono i ricercatori, Mercurio è il più vicino, in media, a ciascuno degli altri sette pianeti del nostro Sistema solare”.

Ma facciamo un passo indietro. Finora, per calcolare quanto i pianeti siano vicini gli uni agli altri procediamo per prima cosa calcolando la distanza media da un pianeta al Sole. La distanza media tra la Terra e il Sole, per esempio, è pari a un’unità astronomica (Ua), che equivale a circa 150 milioni di chilometri, mentre quella di Venere è di circa 0,72 Ua. Successivamente, sottraendo i due valori l’uno dall’altro, si riesce a calcolare la distanza media dalla Terra a Venere, che corrisponde quindi a 0,28 Ua.

mercurio
(Foto: Nasa)

Secondo questo nuovo studio, tuttavia, questo non è un modo accurato per calcolare le distanze tra pianeti, dato che questi ultimi, seguendo le proprie orbite, si allontanano e si avvicinano in continuazione tra di loro. Basta pensare, infatti, che molto spesso la Terra e Venere sono molto distanti tra loro, ovvero quando Venere è dall’altra parte del Sole, a circa 1,72 Ua di distanza da noi. Per migliorare, quindi, il calcolo della distanza tra due pianeti, suggeriscono i ricercatori, si dovrebbe stimare la media delle distanze momento per momento, e quindi tra ogni punto lungo l’orbita di un pianeta e ogni punto lungo l’orbita dell’altro pianeta.

Per capirlo, i ricercatori hanno realizzato una simulazione basata sul cosiddetto metodo del cerchio a punti (Pcm) che considera le orbite di due oggetti come circolari, concentriche e complanari. Dalle analisi, i ricercatori hanno notato che sebbene Venere si avvicini di più alla Terra, passa anche molto tempo sul lato opposto del Sole. E quindi, secondo le loro supposizioni, Mercurio è il pianeta più “vicino” alla Terra e a ogni altro pianeta del Sistema solare.

In altre parole, anche se Venere e Terra possono passare molto vicino tra loro, la vicinanza di Mercurio al Sole fa si che le sue distanze medie (più vicine e più lontane) dalla Terra non risultano poi così diverse dalla distanza tra noi e Venere calcolata in precedenza.

È quindi la stretta orbita di Mercurio intorno al Sole, che calcolando la media di tutte le distanze tra i pianeti, impedisce che questo pianeta si allontani troppo da un qualsiasi altro pianeta. Con una eccezione: Plutone, la cui orbita inclinata ed eccentrica sembrerebbe non confermare le loro supposizioni. Ma, come concludono i ricercatori, Plutone non è comunque un pianeta, come definito dall’Unione astronomica internazionale.

The post Per uno studio è Mercurio, e non Venere, il pianeta più vicino alla Terra appeared first on Wired.


Source: Wired Per uno studio è Mercurio, e non Venere, il pianeta più vicino alla Terra