Cucina

Pasqua vegetariana: un tripudio di uova, formaggi e verdure

Tradizionalmente il pranzo di Pasqua interrompe il lungo digiuno della Quaresima. Dopo 40 giorni di magro e di piatti leggeri ecco che appaiono – finalmente – di nuovo sulle tavole carni, salumi, pietanze ricche e abbondanti e un tripudio di verdure che celebrano la rinascita primaverile della natura. Anche chi non mangia carne avrà modo di fare un pasto luculliano. Ecco tante idee per una Pasqua vegetariana, più o meno tradizionale.

Immancabili di Pasqua

Pasqua è la festa delle uova in tutte le forme: l’ideale per preparare antipasti e secondi sfiziosi e a tema. Dalle frittate alle uova ripiene, saranno utilissime per arricchire tutti i piatti della vostra Pasqua vegetariana. Non possono mancare, inoltre, i carciofi, preferibilmente fritti o usati come condimento di golose lasagne. In realtà, vista l’abbondanza di verdure che di solito vengono portate in tavola, anche chi non consuma carne avrà vita facile: asparagi, le prime fave, la barba di frate e le erbe amare (puntarelle, tarassaco, cicoria) che ricordano la Pasqua ebraica, faranno felici i vegetariani e non solo loro. I banchetti pasquali sono, inoltre, accompagnati – come se non bastasse – da pantagruelici taglieri di salumi e… formaggi di tutti i tipi, questi ultimi apprezzati anche da chi non consuma carne.

Piatti tradizionali per una Pasqua vegetariana

Anche molti piatti regionali consumati in questa occasione sono già di per sé adatti a chi segue un’alimentazione green. Basta pensare alla Crescia – una sorta di “panettone” arricchito con pecorino e formaggio – tipica in Valle d’Aosta e nelle Marche oppure alla celeberrima torta pasqualina ligure: 33 (almeno in teoria) strati di sfoglia che racchiudono un delizioso ripieno di erbette o carciofi, ricotta (o prescinsêua, un formaggio cagliato tipico), maggiorana e uova sode.

Grandi classici in chiave veg

Ci sono poi una serie di piatti tipici che, senza stravolgere troppo la tradizione, si prestano a diventare adatti a una Pasqua vegetariana. Le lasagne, ad esempio, che spesso non mancano in questa occasione, sono buonissime condite con carciofi e scamorza oppure con spinaci e besciamella: due versioni vegetariane che spopolano anche tra gli onnivori. Le crespelle sono deliziose e pasquali anche farcite con gli asparagi e un classico risotto con questi teneri germogli primaverili accontenta sempre tutti i commensali. Anche le uova ripiene, poi, possono essere farcite con gli asparagi: frullate i tuorli sodi con gli asparagi cotti a vapore, sale, pepe e magari una cucchiaiata di robiola. Anche se non siete vegetariani, non sentirete la mancanza dell’agnello con tutte queste idee per la Pasqua “verde”.


Source: La Cucina Italiana Pasqua vegetariana: un tripudio di uova, formaggi e verdure