Cucina

Parlamento, al bar aumento dei prezzi!

Da 5 a 30 centesimi circa: dall’inizio del 2019, i prezzi del bar del Parlamento sono aumentati. Il nuovo tariffario è stato esposto alla cassa della buvette, e conferma che per un caffè, che costava 90 centesimi, adesso bisogna spendere un euro, la piadina passa da 3,50 a 3,85 euro, la coppetta di frutta da 2 a 2,20 euro. Un rincaro del 10% circa.

Sale il prezzo degli aperitivi: un bicchiere di prosecco, con patatine, noccioline e pizzette costerà 4,40 euro. Per gli alcolici ora si spendono 4,95 euro, per il Crodino o altri aperitivi analcolici 3,80 euro invece di 3,50. Le spremute, invece di 2,50 euro, costano 2,75.

I parlamentari amano anche i fritti come gli arancini, le schiacciatine rustiche e i supplì, ma dovranno pagarli 1,65 euro al pezzo. Un trancio di pizza bianca o rossa costa 1,10 euro, mentre quella farcita o quella rossa tonda 2,75 euro. La romana arriva a 3,30 euro, mentre rosette e panini vegani costano 3,05.

Le tariffe sono salite da quando la Cir Food, cooperativa di ristorazione che ha vinto l’appalto a Palazzo Montecitorio, ha cominciato a fornire il servizio al posto di Compass Group Italia. Ma i pochi centesimi in più che dovranno sborsare parlamentari, giornalisti e assistenti serviranno ad assicurare una qualità superiore dei prodotti. Lo ha spiegato all’Adnkronos Daniela Fabbi, communication manager della Cir Food: «La Camera dei Deputati ha introdotto per la prima volta nel bando i criteri ambientali minimi, chiedendo l’applicazione dei cosiddetti “Cam”. Questo comporta la scelta di categorie merceologiche di maggiore qualità dei prodotti a cui corrisponde un leggero adeguamento dei prezzi, poiché verranno servite molte più materie prime di origine biologica e certificate Dop e Igp».

E l’offerta economica della società era comunque la migliore, fra tutte quelle che hanno partecipato al bando. I prezzi sono stati allineati a quelli di mercato: erano rimasti bloccati dai tempi della presidenza Fini.


Source: La Cucina Italiana Parlamento, al bar aumento dei prezzi!