Tecnologia

I terrapiattisti in crociera (che è possibile solo perché la Terra è sferica)

(foto: Sina Ettmer/EyeEm/Getty Images)
(foto: Sina Ettmer/EyeEm/Getty Images)

I terrapiattisti di tutto il globo (anche italiani) si riuniranno in un lungo viaggio, una crociera, denominata Flat Earth, intorno al mondo. Organizzato dalla Flat Earth International Conference (Feic), che racchiude organizzazioni e individui convinti che la Terra sia piatta, questo viaggio è già programmato per il 2020, come riporta il Guardian. Tuttavia, se con questa traversata i terrapiattisti intendono dimostrare che la Terra è piatta avranno delle difficoltà. La navigazione, infatti, è resa possibile proprio dal fatto che la Terra è sferica. E che le navi ricevano segnali tramite il sistema Gps, senza il quale non potrebbero viaggiare in mare. Ecco il programma dei terrapiattisti e la risposta degli scienziati.

Nel complesso, c’è molta disinformazione sulla forma della Terra, stando a un sondaggio svolto dall’azienda YouGov: in base ai dati, solo due terzi dei ragazzi americani dai 18 ai 24 anni pensano che la terra sia sferica.

Secondo i terrapiattisti, in particolare, la Terra è un disco con il polo Nord al centro e l’Antartide tutto intorno alla Terra, dove i continenti sono schiacciati su questo disco, come spiega la Flat Earth Society (Fec), non collegata alla Feic. Stando a questa ipotesi, l’intenzione dei terrapiattisti sulla crociera Flat Earth potrebbe essere quella di dimostrare che la navigazione si interrompe perché la Terra è un disco e non una sfera.

La crociera è stata organizzata dalla Feic che promette che si tratterà della “più grande, audace, la migliore avventura di sempre”. Tuttavia, ancora non si sa con certezza quali siano gli obiettivi della crociera Flat Earth. Secondo quanto riportato dal Guardian, un’ipotesi è che l’equipaggio intenda provare a viaggiare supponendo che la Terra non sia sferica, dunque non utilizzando gli attuali sistemi per navigare, ma anche questo tentativo sembra improbabile agli esperti di navigazione.

“Le navi viaggiano sulla base del principio che la Terra è sferica, spiega Henk Keijer, un ex capitano di navi da crociera che ha viaggiato intorno al mondo per 23 anni. E le carte nautiche sono realizzate sulla base della sfericità della Terra. Ma c’è un altro elemento centrale: l’esistenza del Gps. La navigazione si basa su questo sistema di posizionamento, che da solo dà prova del fatto che la Terra è una sfera. Il Gps si basa su 24 satelliti che orbitano intorno al globo, tenendo conto della curvatura terrestre, e tracciano in maniera istantanea la posizione di una nave in mare.

“Se la Terra fosse stata piatta sarebbero stati sufficienti tre satelliti per fornire l’informazione sulla posizione sulla Terra di tutti”, aggiunge Keijer. “Invece non bastano, perché la Terra è sferica”. Così se con tre satelliti si riesce a determinare la posizione di un punto, un osservatore dall’altra parte del globo non è coperto.

The post I terrapiattisti in crociera (che è possibile solo perché la Terra è sferica) appeared first on Wired.


Source: Wired I terrapiattisti in crociera (che è possibile solo perché la Terra è sferica)