Tecnologia

È morto Pawel Adamowicz, il sindaco pro-migranti di Danzica

Picture taken on May 5, 2016 shows the mayor of Gdansk Pawel Adamowicz giving a speech during a commemorative ceremony at the St Petri Dom cathedral in Bremen, northwestern Germany. - The mayor of the Polish port city of Gdansk died on Monday, January 14, 2019, a day after a knife-wielding assailant stabbed him in the heart in front of hundreds of people at a charity event, local media reported. (Photo by Carmen Jaspersen / dpa / AFP) / Germany OUT (Photo credit should read CARMEN JASPERSEN/AFP/Getty Images)
(foto: CARMEN JASPERSEN/AFP/Getty Images)

Pawel Adamowicz, il sindaco di Danzica accoltellato ieri durante un evento di beneficenza, è scomparso nella giornata di lunedì 14 gennaio. L’ex detenuto di 27 anni che lo ha ucciso – pugnalandolo davanti a centinaia di persone in un luogo pubblico – ha dichiarato al microfono dell’evento di averlo fatto per vendetta contro Piattaforma civica. Il partito polacco, di cui Adamowicz era un esponente, era al governo in Polonia quando il giovane finì in carcere nel 2014 per rapina a mano armata, a suo dire ingiustamente, e il movente dell’atto sarebbe dunque una vendetta personale. Piattaforma civica, una formazione europeista di centro-destra, ha tenuto in mano le redini della Polonia dal 2007 al 2015.

Adamowicz era altresì noto, sia in Polonia che all’estero, per la sua militanza in Solidarnosc, il sindacato libero che si costituì a Danzica durante il regime comunista a seguito degli scioperi nei cantieri navali.

Il primo cittadino di Danzica, in carica dal 1998, era un fiero europeista noto nel panorama politico polacco per il suo attivismo in difesa dei diritti dei migranti e della comunità Lgbt. Nel 2016, in un’intervista al Guardian, aveva detto: “Danzica è un porto e credo debba sempre essere un rifugio per chi arriva dal mare”.

Posizioni agli antipodi rispetto a quelle che caratterizzano l’attuale governo nazionalpopulista di Jaroslaw Kaczynski. Il partito Diritto e giustizia, che guida la Polonia dal 2015 e con il quale il ministro italiano Matteo Salvini vuole allearsi in vista delle europee di maggio, ha già intrapreso i primi passi verso lo smantellamento della democrazia liberale: rafforzando l’esecutivo, perseguitando il dissenso e intaccando l’indipendenza della magistratura.

The post È morto Pawel Adamowicz, il sindaco pro-migranti di Danzica appeared first on Wired.


Source: Wired È morto Pawel Adamowicz, il sindaco pro-migranti di Danzica